Eventi

Conoscere il valore oggettivo di una performance sportiva è un interrogativo di grande interesse per chi pratica sport.

 

Sembra un argomento scontato, in particolare nell’atletica leggera, disciplina in cui l’unico ed indiscutibile giudice è il cronometro: chiunque è in grado di conoscere il proprio valore misurato una spazio e cronometrato il tempo per attraversarlo.

 

Pensateci,

il valore di una atleta è rappresentato dai suoi tempi come fossero note salienti ed elemento inconfondibile della sua identità sportiva.

 

Ma non solo: le selezioni si realizzano sulla base dei tempi, gli accessi alle griglie dipendono dai tempi di accredito, l’iscrizione ad alcuni eventi internazionali (come ad esempio la maratona di Boston) dipende dai… tempi. Se vi diciamo 19’72” siamo sicuri che vi verrà in mente l’indimenticato Pietro Mennea.

 

Il tempo è tutto, tanto che il suo significato si può estendere persino alle relazioni sociali.

 

Se siete dei ciclisti alle prime armi, potete certamente concedervi delle uscite in pianura con un gruppo molto più forte di voi, oppure grazie ad una bici elettrica, condividere l’esperienza di scalare un passo alpino con vostra moglie* al fianco (che magari Vi racconterà qualcosa mentre siete in Z4). 

 

Nella corsa invece questo non avviene, tanto che il cronometro è così importante da definire vere classi sociali, al cui interno le persone sviluppano relazioni stabili e perseguono obiettivi comuni.

 

Il tempo è l’essenza della corsa

 

Ma noi siamo qui per andare oltre, perchè, anche nel mondo della corsa, il tempo può essere… niente.

 

La corsa in montagna è disciplina ricca di fascino in cui l’attività libera in natura trova massima espressione ed il concetto di conquista trova iconica realizzazione nel raggiungimento di una vetta o di un traguardo al termine di un’ avventurosa cavalcata sulle creste.

 

La corsa in montagna è poesia, ma anche una disciplina tecnica, in cui per eccellere è necessario sviluppare qualità fisiche e doti non comuni che non sempre è semplice misurare con un cronometro.

 

Per questo (e non solo) nasce RunBull RanKing, il primo sistema di attribuzione automatica di un punteggio per qualsiasi tipologia di prestazione atletica dalla corsa su pista alla maratona alla corsa in montagna.

 

Quale sistema di calcolo viene adottato?

Il Run Power, è una misura messa a punto da RunBull che misura il livello di performance in funzione della potenza ed il tempo di esercizio.

 

La stima della potenza (W/Kg) è effettuata sulla base del peso dell’atleta, la velocità di corsa e le caratteristiche del percorso (grado di pendenza). I valori di Run Power sono parametrizzati per Sesso.

 

Il RunPower permette di misurare il livello di una performance su qualsiasi distanza e dislivello, consentendo un’analisi oggettiva dei livelli di prestazione ed il confronto tra atleti che competono su distanze ed in discipline diverse (corsa su strada, corsa in montagna). L’interpretazione del RunPower è preliminare allo studio della Prestazione Assoluta, che include anche la stima dell’impatto delle condizioni ambientali e del livello di acclimatamento (per approfondire leggi qui).

 

Inoltre il Run Power è associato alla predizione dei tempi in gara. Ad esempio, al maschile, un RunPower di 60 predice un risultato di 1h sui 10km, 70 di 00:51:00, di 80 di 00:43.00, di 90 di 00:34:30, 100 di 00:26:00, oppure per gli specialisti della corsa in montagna di circa 00:30:00 nel km verticale (senza ausilio di bastoncini).

 

La seguente classificazione è valida per atleti di età compresa tra 18 e 40 anni.

Run Power

Descrizione

> 97

Atleta d’ Elitè

95-97

Atleta di Livello Nazionale

92-95

Atleta di Livello Regionale

89-92

Atleta di Livello Provinciale

84-89

Amatore di Livello Medio Alto

78-84

Amatore evoluto

69-78

Amatore standard

60-69

Runner (< 3 allenamenti a settimana)

<60

Jogger

Esempi di calcolo:

  • Mount Washington Road Race 2004 (gara in salita 12,2km 1420Md+) Jonathan Wyatt: 98,9 Run Power

 

Utilità per l’utente

Grazie al calcolo del RunPower potrai comprendere il valore delle tue performance su qualsiasi distanza di corsa (dai 400 ai 50km), oppure misurare le tue doti da scalatore su brevi e lunghe distanze. Quale delle Tue prestazioni è oggettivamente superiore alle altre? Comprendere le tue attitudini ti aiuterà ad orientare con maggiore equilibrio i tuoi allenamenti alla velocità, la resistenza o la forza.

 

Uomo Vs Donna

Il RunPower consente il confronto oggettivo tra Uomo e Donna, in termini di potenza media normalizzata sulla base dei differenziali.

 

Limiti attuali

RunBull RanKing rappresenta il più avanzato sistema di assegnazione automatico di scoring a livello internazionale. Siamo a lavoro per migliorarci nella definizione di un coefficiente di difficoltà tecnico (utile per la normalizzazione di corse su terreni particolarmente impervi) ed uno standard di acquisizione del dato di altitudine. Come molti sapranno la rilevazione nativa con smartwatch non assicura, nella maggior parte dei casi, dati accurati, per questo motivo RunBull utilizza standard di altro genere. Oggi, infine, riusciamo a gestire prestazioni, di lunghezza fino a 50km.

 

Dove ne parliamo?

Richiedi l’accesso a https://www.facebook.com/groups/570082671044825 per discuterne insieme a campioni della corsa in montagne e non tra cui Francesco Puppi e Cesare Mastri. Il tread sarà impreziosito da discussioni tecniche e curiosità! Ti aspettiamo!

Scarica l’App e mettiti subito alla prova o semplicemente incomincia a misurare il valore delle tue performance in gara!

Play Store: https://bit.ly/2ZIiUAK

App Store: https://apple.co/3snfgZh

 

RunBull App: Chi siamo

RunBull nasce tra Montebelluna (Tv) e Parma nel 2020 grazie all’unione di intenti di un gruppo di runner, sviluppatori e ricercatori.

 

Puntiamo a migliorarci sempre di più, e nonostante non siamo nati all’ombra del Golden State Bridge, il nostro obiettivo è quello di arrivare lontano.

 

Hai voglia di seguirci e sostenerci nella nostra avventura?

 

Scaricando l’App potrai

– Scoprire il valore delle tue corse verificando l’influenza dei fattori ambientali (Diario)

– Pianificare al meglio le tue attività (in base alle condizioni meteo dalla sezione corse)

– Simulare il tuo tempo finale in centinaia di eventi reali (sulla base di condizioni meteo attese e dislivello)

– Scoprire i percorsi più veloci

– Individuare l’outfit ideale per le tue attività

-Seguire incitare e commentare le attività dei tuoi amici.

 

Altre novità importanti sono attese per l’autunno, grazie alle quali miglioreremo la tua esperienza in App.

 

Le belle storie possono nascere anche in Italia, ma in parte il nostro futuro dipende anche da Te. Continua a seguirci e …

#findyourun

 

* che la moglie vada più piano del marito è tutto da dimostrare 🙂

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *