Circuiti
RunBull occasione per gli sportivi e strumento di marketing del territorio
 
Lo sport come occasione di crescita personale e veicolo di promozione del territorio. Questo è possibile grazie a RunBull, e al progetto Circuiti Running Nardò, concept innovativo che nasce con l’obiettivo di promuovere i nuovi spazi e le aree naturali come luogo privilegiato per la pratica sportiva e motoria consentendo a chi ne usufruisce un’esperienza inclusiva, motivante e consapevole rispetto ai temi di salvaguardia ambientale. Il Comune di Nardò è il primo comune al mondo a “sposare” il progetto proposto da  RunBull e dal suo fondatore Andrea Manzo, all’assessorato al Marketing territoriale guidato da Giulia Puglia. Con il duplice obiettivo appunto di contribuire al benessere individuale di chi frequenta il territorio e di compiere una vera e propria azione di marketing.
 
In questi giorni chi percorre il tratto tra Santa Maria al Bagno e Santa Caterina troverà la cartellonistica dell’iniziativa con tutte le informazioni utili. Il nuovo lungomare, oggetto di un intervento di riqualificazione (che comprende la realizzazione di una pista ciclabile di circa 3 km) ancora in corso, è il luogo simbolo per un progetto di questo tipo, perché fruibile tutto l’anno in sicurezza e in un contesto meraviglioso da runner, camminatori e amanti delle attività outdoor. Santa Caterina è anche punto di accesso al Parco Naturale Regione di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, polmone verde del Salento che con i suoi panorami di incomparabile bellezza offre ai visitatori (e agli sportivi) un’esperienza di scoperta straordinaria.
 
“Siamo felici di far parte di questo progetto – spiega l’assessora al Marketing territoriale Giulia Puglia – innanzitutto perché “apripista” tra le amministrazioni comunali, poi per la duplice valenza dello stesso. Da un lato, veicolo di promozione del territorio, dall’altro occasione per il benessere personale delle persone. Del resto, questo felice incrocio tra lo sport, i nostri contesti meravigliosi e la tecnologia, non può che portare a risultati proficui per tutti. Il territorio viene scoperto e veicolato, i cittadini fanno movimento in maniera inclusiva e utile viste le promozioni previste, infine le aziende e gli esercizi commerciali hanno un’occasione di crescita. Entrare a far parte di RunBull e sfruttarne le potenzialità è davvero molto facile, mi aspetto che lo facciano in tanti”.
 
Come funziona? Basta scaricare gratuitamente l’app RunBull dagli store digitali (la usano già più di 15 mila utenti) e registrarsi con un indirizzo di posta elettronica o un profilo social. Navigando nella sezione “Gare” > “Challenge”, è possibile individuare l’evento “Nardò Running” e iscriversi. Poi occorre registrare una corsa con l’app dallo smartphone (anche sincronizzando l’orologio con l’app, compatibile con Garmin, Suunto, POLAR, Apple Watch) e alla stessa sarà assegnato un punteggio in base a distanza, velocità e dislivello con il quale essere inseriti in classifica. A questo punto diventa stimolante poter scegliere la sfida e l’esperienza più congeniale, cercare di migliorare il proprio punteggio, misurarsi con altre persone, commentare le attività, pubblicare le proprie foto condividendole su Facebook e Instagram, usufruire di una serie di informazioni sui luoghi. Al termine della corsa, infine, sarà possibile ricevere un “pacco gara” virtuale con sconti e promozioni esclusivi presso gli esercizi commerciali e le aziende del territorio che hanno aderito al progetto. 
 
“Circuiti Running Nardò – spiega Andrea Manzo, co-founder di RunBull – è il primo progetto al mondo che consente a cittadini e turisti un accesso smart e innovativo al sistema territorio basato sulla geolocalizzazione, che ha l’obiettivo di informare, promuovere, attrarre, connettere e fidelizzare gli utenti attraverso lo sport. Siamo certi che partirà la caccia all’hashtag più cool per condividere fotografie commenti e like sui social. Noi lo abbiamo già scelto: #illungomarepiùbelloditalia

Per scoprire tutti i dettagli e partecipare CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *